Vai al contenuto

Come puoi vivere più positivamente le mestruazioni: 4 consigli utili e pratici

4 consigli per vivere positivamente le mestruazioni

Per moltissime donne le mestruazioni sono una gran rottura: arrivano sempre nel momento sbagliato come prima di partire per una vacanza, quando avevi programmato una giornata al mare o in piscina con gli amici, nel giorno di un’occasione importante.
Molte donne vivono negativamente l’arrivo delle mestruazioni, ma che lo vogliamo o no arrivano: questo articolo vuole darti la possibilità di viverle diversamente, di cambiare la narrazione nei confronti delle mestruazioni.
Io per lungo tempo nella mia adolescenza ho avuto le mestruazioni puntuali ogni volta che avevo un’occasione importante come un esame, un colloquio, persino la laurea quando poi ero più grande. Allora quel giorno importante si trasformava in un giorno nero. Con il senno di poi credo che non fosse un caso: arrivavano per dirmi di rallentare, di prenderla meno pesantemente, prendermi meno sul serio, di alleggerirmi, alleggerire il carico che mettevo sulle mie spalle. Allora però ero soltanto furibonda.

Le mestruazioni arrivano, le abbiamo, è una parte molto importante di noi e molto ingombrante anche in un certo senso, quindi è necessario in qualche modo scegliere come viverle, non viverle passivamente: possiamo scegliere di fregarcene, fare come se non esistessero, scegliere di prendere antidolorifici se c’è dolore o anticoncezionali ormonali per sentirle il meno possibile (anch’io per lungo tempo ho fatto così), oppure possiamo scegliere di scoprire cosa hanno da insegnarci, cosa si nasconde dietro quel dolore o quel vivere negativamente le mestruazioni, andare a fondo in contatto con la nostra femminilità e il nostro grembo.
Non c’è una scelta giusta o sbagliata, solo quella giusta per te in questo momento. Se sei qui credo proprio che tu abbia scelto la seconda.

Io ho scelto come missione lavorativa quella di accompagnare le donne a trovare la vera libertà e l’armonia, quello che io ho trovato iniziando proprio a lavorare con la ciclicità e il ciclo mestruale. Questo mi ha aperto le porte a parti di me che non credevo neanche esistessero, a conoscermi e conoscere cosa volevo portare nel mondo, scoprire la mia femminilità e il potere del mio grembo.
In questo articolo voglio darti qualche consiglio utile, che puoi subito mettere in pratica, per vivere più positivamente l’arrivo delle mestruazioni, la fase mestruale del ciclo.

1. Celebra il primo giorno di mestruazioni

Siamo così proiettate sul fare, difficilmente ci fermiamo a celebrare, qualsiasi cosa nella nostra vita. Celebrare non significa fare qualcosa di grande o sfarzoso, semplicemente porre attenzione a quello che accade, non far sì che sia un giorno come un altro, portare presenza.
Puoi celebrare l’arrivo della mestruazione, la fertilità del tuo grembo, perchè non sia un giorno come un altro o un giorno negativo, ricordando che il corpo non fa mai nulla contro di te, tutto quello che fa lo fa per te. Il corpo è il tuo tempio sacro.

Un modo per celebrare questo giorno è dedicando un momento per te per scrivere sul tuo diario. Puoi scrivere a ruota libera come ti senti, non giudicando, ma semplicemente prestando ascolto a cosa c’è dentro di te. Puoi scrivere una lettera alle tue mestruazioni, al tuo utero, al sangue. Puoi scrivere cominciando da alcune domande come: cosa provo in questo momento? Come mi sento? Di cosa ho davvero bisogno ora? Questo ti aiuterà a vivere con maggiore consapevolezza questo giorno e la consapevolezza è il primo passo verso la vera libertà.
Non devi rileggere ciò che hai scritto, se vuoi puoi anche bruciare quei fogli, nessuno li deve leggere, sono soltanto per te. Buttare fuori su carta è davvero terapeutico, prova!

Se vuoi celebrare in modo più magico e spirituale l’arrivo delle mestruazioni puoi farlo con il Rituale della Divinazione del Sangue, che ti mostro in questo reel. La divinazione del sangue è un punto di partenza per scrivere il tuo diario, partendo dall’ispirazione delle carte. Questo è un modo per connetterti con ciò che senti, con il tuo intuito, in modo più fluido e magico.

2. Riposati

La fase mestruale è una fase che ci chiede di rallentare, di fermarci, di portare attenzione dentro di noi e non fuori da noi. In antichità le donne andavano a mestruare in una tenda rossa in mezzo alla natura, alla foresta. Tutte le donne dello stesso villaggio si trovavano lì, si rifugiavano lì per i giorni del sangue. 
Nelle nostre vite oggi questo non è possibile, ma il nostro bisogno profondo resta. Non arrabbiarti con te stessa se hai meno energie: il tuo corpo sta facendo un profondo atto di purificazione attraverso la perdita del sangue. 

Prenditi del tempo per riposare, quello che riesci. Puoi stare sdraiata con la borsa dell’acqua calda sul ventre che aiuta anche per il dolore mestruale. Dormire, oppure leggere un libro, evitare l’uso del cellulare o del computer quando puoi e lasciar riposare i tuoi occhi. Le luci degli apparecchi tecnologici attivano molto il nostro cervello.

3. Nutri il tuo corpo, concediti qualche sfizio

Come abbiamo detto il corpo sta facendo un profondo atto di purificazione attraverso la perdita del sangue. Onoralo, nutrilo, coccolalo. Mangia cibi che ami, ad esempio il cioccolato che contiene magnesio e spesso il corpo che mestrua ne ha bisogno in quei giorni. Scegliere dei cibi che ami particolarmente da mangiare solo nei giorni della mestruazione o il primo giorno di mestruazione è un modo per celebrare e rendere unico quel giorno. Concediti qualche sfizio, ascolta che cosa desideri mangiare, cosa il tuo corpo desidera mangiare. Se ti va potresti preparare dei biscotti alla cannella o una torta con mele, cannella e zenzero.

4. Lasciati sostenere dalla natura

La natura ci sostiene e può accompagnarci in ogni fase del ciclo, anche nella fase mestruale.
In questa fase può esserti di grande aiuto la cannella e lo zenzero, potenti antinfiammatori naturali. Puoi fare una tisana a base di zenzero e cannella e berla durante la giornata, anche fredda o tiepida. E’ molto utile anche la salvia sclarea. Puoi anche preparare un impacco caldo sulla zona pelvica, a cui aggiungere qualche goccia di olio essenziale di salvia sclarea, il calore aiuterà ad alleviare il dolore.
Se il mal di testa è uno dei sintomi che accompagnano l’arrivo della mestruazione può aiutarti diffondere nella stanza dell’olio essenziale di Lavanda.

Spero che questi consigli possano esserti di aiuto per vivere più positivamente la fase mestruale e alleviare il dolore, se presente. Se ti senti pronta per lavorare più a fondo con la ciclicità femminile e trasformare il tuo rapporto con le mestruazioni più in profondità, sarò lieta di accompagnarti con il Percorso 1 a 1 Armonia Ciclica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: