Vai al contenuto

Natura: medicina per le donne

benessere femminile naturale

“Ogni nostra cellula è divina, è parte del divino, parte di un tutto che non inizia e finisce con noi.”

Anticamente abbiamo amato, venerato e onorato per millenni la Natura, nelle antiche società matriarcali, legate profondamente a Madre Terra. Oggi, nel risveglio del femminile, stiamo in parte riscoprendo questo profondo patrimonio e ricchezza, dopo millenni in cui abbiamo imparato a sentirci distaccati dalla natura, a sentirci superiori. Tempi in cui la scienza si è sempre di più distaccata dalla Natura, affidandosi sempre di più a qualcosa di esterno a noi, a macchinari, in nome di un’intelligenza più alta, artificiale, creata dall’uomo.

In tutto questo, però, ci siamo dimenticati una consapevolezza fondamentale: noi siamo natura.
La natura non è qualcosa al di fuori, distaccato, da noi. Parlare di natura, di corpo, di anima, è parlare della stessa cosa infondo.
Ed è proprio per questo che la Natura è medicina per noi esseri umani, la Natura è medicina per noi donne.
Una medicina che si basa sulla connessione profonda con noi stesse, con il nostro corpo, con la saggezza profondo insita nel nostro corpo, dove vi sono tutte le risorse per stare bene.
Su questo si basa la nascita della Scienza e della Medicina: sulla consapevolezza che la Natura non fa mai nulla a caso, che tutto ha un senso anche se a volte non comprensibile a noi. E forse proprio l’idea di voler dare un nome a tutto, definire tutto entro etichette chiuse, ci ha portato, nella modernità, lontano dal vero benessere, più concentrati sulle cause che sulla vera salute.

Nel lavoro che porto avanti con le donne, per aiutarle a vivere in armonia con il proprio corpo, il ciclo e la femminilità, per sentirsi in equilibrio, in armonia e libere nel vivere la propria salute femminile facendo affidamento su se stesse, la connessione con la natura è di centrale importanza: attraverso pratiche come l’earthing e l’immersione nella natura, che approfondiamo nel percorso individuale Armonia Ciclica. Pratiche in cui ricerchiamo questa connessione con la Natura per trovare noi stesse, per trovare la connessione profonda con il nostro corpo, il nostro grembo, rendendoci conto che siamo immerse in un universo immenso e grandissimo.
Anche solo 15-20 minuti in natura, in un parco, in un giardino, è una delle medicine più efficaci!

La natura siamo noi ed entrare in contatto e connessione con essa significa entrare in contatto con la nostra profondità e non con qualcosa fuori di noi.

natura medicina per le donne

Ogni dicotomia, ogni distaccamento forte tra diverse cose, porta impoverimento e non arricchimento. Per questo io non demonizzo del tutto la medicina e la scienza moderna. Ma dopo molti anni in cui abbiamo ripudiato la natura, ora è necessario sbilanciarsi un po’ nella riscoperta di quegli antichi saperi che ci connettono con la natura e con il nostro corpo, saperi che sono dentro di noi, per trovare un equilibrio che ci porti ad un vero benessere profondo e non un breve e transitorio periodo di assenza di sintomi evidenti, senza di fatto cambiare molto, fino al prossimo sintomo.

Come connetterti con la natura

Vediamo come cominciare a connetterti con la Natura, che come abbiamo visto non significa altro che connetterti con il tuo corpo e comprendere che sei Natura, sentire il tuo essere parte integrante di un immenso universo e non sola, impaurita, e distaccata da tutto ciò che ti circonda.

  1. Osserva la natura che ti circonda, osserva gli animali, le foglie, gli alberi, trova un parco se vivi in città e trascorri anche solo 10 minuti ad osservare la natura e come si muove, il suo ritmo, che è il nostro stesso ritmo naturale e sano
  2. Guarda alla Natura come una maestra, una guida, osserva le fasi e i cicli della natura: ciclo vita-morte, le fasi lunari, il ciclo delle stagioni
  3. Una volta che hai osservato i cicli in natura, ritrovali dentro di te. In noi donne è ben visibile come siamo parte della natura, con il nostro andamento ciclico del ciclo mestruale, che influenza molto la nostra vita. In questo può aiutarti il Mandala della Ciclicità, puoi scaricarlo gratuitamente qui.
    Per approfondire ti consiglio la lettura di questo articolo.


Voglio terminare questo articolo raccontandoti la mia esperienza, sperando possa esserti di aiuto.
Io ho sempre sentito una profonda connessione con la Natura, ne sono sempre stata profondamente attratta, uno dei motivi che mi hanno portato a vivere in mezzo alla natura e cambiare molte delle mie abitudini (come racconto qui e qui).
Scoprendo e lavorando sulla mia ciclicità femminile e il mio ciclo mestruale ho scoperto sempre di più la connessione con la natura, le fasi lunari, le stagioni, la ciclicità della natura e le affinità con le fasi del mio ciclo. Più scoprivo tutto questo e più mi sentivo enormemente grata e non più sola, persa, sfortunata, nel lamento continuo, ma parte integrante di un universo pieno di colori, di gioia, di allegria.

Perchè non è quello che ti accade, ciò che hai o non hai, a definire la tua fortuna, la tua felicità, tutto questo è dentro di te e io ho trovato molta felicità nel sentirmi parte di un universo meraviglioso e non sentirmi divisa. Ogni cosa che ci fa sentire divisi e distanti inaridisce il nostro cuore, ci espone a sofferenza, al contrario del sentirci abbracciate da forze esterne a noi.
Oggi guardo i fiori in primavera che l’unica cosa che fanno è sbocciare e donarsi in tutta la loro bellezza, non importa se verranno abbattuti dalla grandine o calpestati da un piede o da una macchina, loro brillano in tutta la loro bellezza e infondo anche noi siamo nate per fare quello come essere naturali: aprirci e donarci in tutto il nostro splendore, donarci ed essere grate.
Possiamo veramente trovare profonda guarigione e benessere grazie alla Natura,
prova ad aprirti ad una connessione più profonda con essa e con te stessa, se senti desiderio di conoscerti e amarti, amare il tuo corpo, troverai grande beneficio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: