Yoga del sacro femminile: caratteristiche e benefici

yoga al femminile

Io credo fortemente nella forza di noi donne, nel nostro potere, nelle nostre unicità e proprio per questo mi occupo di benessere femminile, di empowerment femminile e di risveglio e connessione con il nostro femminile.

Perchè inizio così un articolo sullo yoga? Perchè è essenziale precisare come prima cosa che rispettare l’essere donna significa anche rispettare le unicità e le diversità dell’essere donna, profondamente diverse dall’uomo.
Lo yoga classico che si pratica normalmente nelle palestre o nei centri yoga è una pratica maschile, dove si richiama la flessibilità ma anche la forza, la rigidità, la risolutezza dell’uomo che non rispecchia del tutto le caratteristiche femminili.

Per ritrovare il nostro potere come donne è di primaria importanza conoscere e amare le unicità e particolarità di noi donne. Ad esempio la nostra ciclicità, il nostro corpo che è più morbido e viene influenzato dagli ormoni, i fluidi corporei, le nostre caratteristiche…
Nel percorso di consapevolezza e benessere al femminile credo sia fondamentale avere un tipo di movimento che rispetti la nostra ciclicità, il nostro essere più morbide, aperte, flessibili e giochi proprio sulla potenza di queste caratteristiche.

La società in cui viviamo spesso ci convince che queste caratteristiche siano deboli, non necessarie per raggiungere il successo e a volte limitanti, vadano demonizzate, e questo ci porta ad un conflitto e una sofferenza perchè rinneghiamo parti di noi, caratteristiche che abbiamo dentro di noi.

Ma quindi quali sono le caratteristiche dello yoga al femminile e lo yoga del sacro femminile?

  • Ascolto del corpo. Come spiego nel mio approccio e nel mio lavoro quotidiano l’ascolto del corpo è un elemento essenziale per il benessere. Ascoltare i bisogni del corpo e corrispondere una risposta, dialogare con il proprio corpo, ascoltare i segnali che invia.
    Il movimento che sia libero e consapevole prende in considerazione come sta il corpo, le sue possibilità in quel momento, come si sente, quale parte del corpo ha bisogno di muoversi. 
    Non è un forzare il corpo, ma accogliere come sta, come si sente e provare anche movimenti che siano sfidanti ma con i tempi individuali.
    L’unico obiettivo non è quello di dimostrare quanto si è brave o forti, ma muovere il corpo nel pieno rispetto dei suoi segnali e dei suoi bisogni, per stare bene.
  • Morbidezza e fluidità Noi donne abbiamo un corpo per natura morbido, se pensiamo a come si modifica durante la gravidanza, quanto gli organi si muovano, quanto spazio si crea. Lo yoga del sacro femminile apre le porte alla morbidezza e aiuta ad entrare nel flusso.
    Riconnettersi con il femminile prevede la comprensione della morbidezza e fluidità del tuo grembo. 
  • Apertura. La donna ha una natura aperta, pensa all’apertura al momento del parto, all’ormone ossitocina, ormone dell’amore, che è molto presente nel femminile. L’apertura per accogliere, accudire, prendersi cura di te stessa e degli altri.
shakti yoga
  • Lentezza. Mi hai probabilmente già sentito parlare di lentezza (ne parlo anche in questo video). La lentezza è essenziale per dare spazio e tempo al cambiamento, che avviene sempre un piccolissimo passo alla volta, mai dall’oggi al domani. Pensa alla crescita delle conifere, come ad esempio un pino, cresce pochi millimetri all’anno eppure diventano altissimi. La lentezza è un concetto controcorrente rispetto alla società in cui viviamo che va veramente velocissima, ma rispecchia il nostro essere cicliche.
  • Flessibilità e lavoro sulla fascia. La fascia è quella pellicina che avvolge i muscoli, somiglia un po’ alla pellicina bianca che riveste gli spicchi degli agrumi, ad esempio gli spicchi dell’arancia.
    E’ strettamente collegata e in contatto con il muscolo, ma se è rigida limita lo sviluppo del muscolo. Lo yoga del sacro femminile, sia nelle sessioni in gravidanza che al di fuori della gravidanza, aiuta proprio a lavorare sulla fascia, a rendere più flessibile e morbida quella pellicina rendendoci più flessibili e morbide, integrando fluidità, come abbiamo detto prima.
  • Spiritualità. Lo yoga del sacro femminile integra il lavoro corporeo con le posizioni alla respirazione, i kriya, i mudra, movimenti che creano canali energetici nel nostro grembo e nel femminile, aprono porte al nostro interno e ci connettono con la madre più grande, ovvero Madre Natura.
    Lo yoga del sacro femminile è una via della Shakti. Le pratiche sono dedicata alla Shakti. 
    Shakti è l’energia creativa, potente e generativa che crea il flusso della vita. E’ energia del movimento, la danza delle antiche dee e delle antenate sarà la guida.
    Tutto ciò che fluisce si rinnova e non muore.
    Shakti è spesso fusa, unita al maschile (Shiva) rispecchiando il lato maschile e femminile presente in ognuno di noi.
    Il nome Shakti viene dalla radice shak, potenzialità, potere di produrre, per cui Ella è anche la Madre cosmica, l’energia generatrice pura.
    Il risveglio del sacro femminile permette di connetterci al nostro femminile e alla nostra anima più profonda e originaria.

La donna che accoglie il suo essere Shakti è consapevole dei Tempi Sacri della propria vita, sa che nulla viene distrutto ma tutto è trasformato, tutto viene rigenerato, perchè ciò che non cambia muore.
Riconosce nel suo corpo la ciclicità stessa della Terra, si fida del suo corpo e del suo intuito.

 

Lo yoga del sacro femminile prende in considerazione l’ascolto anche della ciclicità e delle sue fasi (per conoscere meglio le fasi della ciclicità puoi seguire questo mini corso) e le fasi della vita di una donna: il momento della gravidanza con pratiche prenatali, la fase di vita fertile e la menopausa.
In ogni fase ascoltandosi si può capire come muoversi e quanto muoversi, guidata dal proprio sentire insieme all’insegnante che guida la pratica.

Se senti di voler lavorare sul tuo femminile, riconnetterti alla tua femminilità e risvegliarla, ritrovare la naturale morbidezza, fluidità, apertura, connetterti con il tuo corpo e il tuo ciclo mestruale, lo yoga del sacro femminile è una pratica che ti aiuterà moltissimo.
Puoi scoprire il mio corso online “Fiorisci con lo yoga del sacro femminile che ti introdurrà a questa pratica, per costruire una tua routine quotidiana del benessere con lo yoga (ricorda un piccolo passo alla volta ogni giorno) cliccando qui.

Qui sotto puoi vedere un video sulla mia pratica mattutina e giornaliera in cui ti mostro una pratica semplice che puoi provare e scoprire meglio cosa significa praticare lo Yoga al femminile.